Campobello: I Carabinieri denunciano 4 persone per gestione illecita dei rifiuti. Nei giorni scorsi, a seguito di controlli e verifiche, dirette al contrasto ai tentativi di infiltrazione mafiosa nei pubblici appalti, con particolare riguardo agli accessi ed accertamenti nei cantieri delle imprese interessate all’esecuzione di lavori pubblici, forniture e prestazione di servizi, il Gruppo Interforce composto da personale dell’Arma dei Carabinieri (anche con le specialità del Nucleo Operativo Ecologico di Palermo e del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Trapani), della Polizia di Stato e della Guardia di Finanza nonché della Direzione Investigativa Antimafia, effettuava un’ispezione presso il cantiere dell’impresa affidataria dei lavori di demolizione di n. 85 immobili abusivi siti in C.da Triscina del Comune di Castelvetrano, nonché presso il sito di recupero di rifiuti gestito dall’impresa ECOINERTI S.r.l.s. con sede in Campobello di Mazara, utilizzata per il conferimento per le attività di recupero/smaltimento dei rifiuti derivanti dalla predetta attività di demolizione. L’iniziativa rientra nell’ambito delle attività ispettive disposte in sede di Riunione Tecnica di Coordinamento. A conclusione dei preliminari accertamenti venivano deferiti in stato di libertà in ordine ai reati di gestione illecita di rifiuti, abbandono e violazione delle prescrizioni delle autorizzazioni/iscrizioni all’Albo dei gestori Ambientali rilasciato dal Libero Consorzio Comunale di Trapani (ex Provincia Regionale) l’amministratore della ECOINERTI, il titolare e un operaio di una ditta di trasporti, nonché un imprenditore di Campobello. I Carabinieri del NOE, infatti, al momento del loro ingresso presso l’azienda di recupero rifiuti, sorprendevano un camion che stava per uscire dall’azienda con un ingente carico di rifiuti che, a seguito di ispezione, risultavano essere inerti che, seppur non pericolosi, non erano stati sottoposti al ciclo di separazione e recupero.

About The Author

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *