Non conosce soluzione di continuità l’opera di contrasto disimpegnata dagli agenti dell’UfficioPrevenzione Generale e Soccorso Pubblicodella Questura di Trapaninei confronti dei posteggiatori abusivi.

Non conosce soluzione di continuità l’opera di contrasto disimpegnata dagli agenti dell’UfficioPrevenzione Generale e Soccorso Pubblicodella Questura di Trapaninei confronti dei posteggiatori abusivi.

Già nei mesi scorsi i controlli avevano consentito di identificare e sanzionare sette posteggiatori, tutti colti nella centralissimaPiazza Vittorio Emanuele, in prossimità dei luoghi trasporto pubblico locale, allorché esercitavanol’attività abusiva di parcheggiatore e guardiamacchine.

In particolare, i soggetti, oltre ad essere stati sanzionati ai sensi dell’art. 7 co. 15-bis del Codice della Strada, che prevede l’onerosa sanzione pecuniaria da euro 1.000 a euro 3.500, aumentata del doppio nei casi di reiterazione, ai sensi dell’art. 10 della recente Legge c.d. “Minniti”, erano stati colpiti dall’obbligo di allontanamento con divieto di ritorno per la durata di 48 ore a decorrere dall’ora di accertamento dalla menzionata Piazza Vittorio.

Ad esito degli odierni controlli -effettuatiper verificare il rispetto degli ordini di allontanamento emanati a loro carico -uno di questi, O.M., classe 1970, è stato sorpreso ad esercitare nuovamente l’illecita attivitàmalgrado l’ordine di allontanamento intimatogli dagli agenti della Squadra Volante.Pertanto, nei suoi confronti – così come accaduto appena pochi giorni fa, nei confronti del di lui fratello,O. S. di 50 anni,anch’egli sorpreso mentre esercitava l’attività di parcheggiatori abusivi – è stata non solo applicata la sanzione prevista dal Codice della Strada nella misura maggiorata, ma è stato altresì emesso dal Questore della Provincia di Trapani il divieto di accedere nella Piazza Vittorio di Trapani c.d. “D.A.S.P.O. urbano” per un periodo di sei mesi.

Del grave fenomeno dei parcheggiatori abusivi si è discusso anche in sede di Comitato dell’Ordine e la Sicurezza Pubblica, tenutosi presso la Prefettura di Trapani lo scorso 25 ottobre, ad esito del quale si è posto l’accento sull’importanza dei servizi disimpegnati dalla Polizia di Stato e della necessità direiterare tali attività di controllo anche in altre zone della città.

About The Author

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *