Si è svolta questa mattina, con inizio alle ore 12.00, presso la concessionaria Automondo Kia di via Eraclea 8 (TP), la conferenza stampa pre-gara della 2B Control Trapani. E’ stata presentata la partita contro la BCC Treviglio, valida per la prima giornata della Serie A2 Old Wild West girone Ovest. Ha risposto alle domande dei giornalisti presenti il coach della Pallacanestro Trapani Daniele Parente.

Si è svolta questa mattina, con inizio alle ore 12.00, presso la concessionaria Automondo Kia di via Eraclea 8 (TP), la conferenza stampa pre-gara della 2B Control Trapani. E’ stata presentata la partita contro la BCC Treviglio, valida per la prima giornata della Serie A2 Old Wild West girone Ovest. Ha risposto alle domande dei giornalisti presenti il coach della Pallacanestro Trapani Daniele Parente.

Daniele Parente (coach 2B Control Trapani): “Nelle partite di Supercoppa abbiamo dimostrato di avere una buona propensione a difendere, forse superiore a quella dello scorso anno. In attacco, invece, abbiamo patito l’assenza di Renzi che è un elemento importante per le nostre dinamiche offensive e dobbiamo ancora imparare a conoscerci meglio. Treviglio ha mantenuto l’asse play-pivot Caroti/Borra che sono un lusso per la categoria, ha tanti giovani che però sono quasi dei veterani come Palumbo e D’Almeida ed hanno aggiunto Pacher e Ivanov, 2 stranieri di assoluto valore.

La prima di campionato è sempre una sfida sui generis, secondo me Treviglio è un po’ più avanti rispetto a noi ma credo che ci faremo trovare pronti.

Rispetto allo scorso inizio di stagione siamo più pronti per quanto riguarda i 7 senior ma la nostra panchina, come è giusto che sia, deve crescere e dobbiamo avere la pazienza di aspettarli. Corbett è alla sua quinta stagione in Italia e si è ambientato subito, per Goins il discorso è più complicato perché viene dal college dove si gioca un basket completamente diverso: fino ad oggi sono molto contento di lui ma dobbiamo aiutarlo ad inserirsi al massimo delle sue potenzialità.

Nella partita di domani una chiave fondamentale sarà la lotta a rimbalzo, tutti dovranno essere bravi a lottare su ogni pallone. Curtis è un giocatore su cui la società ha voluto investire, sa quale è il suo ruolo e l’importante è che continui a lavorare duro giorno dopo giorno”.

L’incontro è stato utile per mostrare la nuova maglia ufficiale firmata Tag For Youche accompagnerà la squadra nel corso della stagione 2019/20 del campionato di Serie A2 Old Wild West. Per presentare le nuove maglie sono intervenuti il capitano granata Andrea Renzi e la guardia LaMarshall Corbett. La conferenza è stata aperta da Piergiorgio Leonforte di Tag For You che ha voluto introdurci l’idea che ha portato alla costruzione della maglia: “L’idea è quella di riprendere un elemento fondamentale per il nostro territorio: il sale. Partendo da questo abbiamo voluto stilizzarlo ed introdurlo nel texture della maglia. Il materiale è innovativo e leggero, speriamo che piaccia ai giocatori ed a tutti i tifosi e che sia di buon auspicio. Per noi è un onore unire il nostro marchio a quello della Pallacanestro Trapani.

Queste invece le parole dei due giocatori granata:

Andrea Renzi:E’ bello per me ritrovarmi insieme a tutti voi per la settima stagione consecutiva. Questa società ha la fortuna di avere un presidente che ha le idee chiare e fa dei programmi a lungo termine, cosa estremamente positiva per tutto il movimento. Per me è stato un precampionato difficile a causa  dell’infortunio alla spalla ma in queste ultime 2 settimane ho fatto il massimo per mettermi in pari coi miei compagni. Siamo un gruppo nuovo ma la squadra è stata costruita con giocatori forti e di personalità: sia i giovani che i senior hanno affrontato la preparazione con tanta concentrazione. Stiamo lavorando per avere un obiettivo condiviso ma dobbiamo amalgamarci bene. Treviglio è una squadra molto giovane ma sono certo che faranno bene perché hanno mantenuto il tessuto degli italiani dello scorso anno ed hanno aggiunto 2 stranieri di grande talento

LaMarshall Corbett: Io sto molto bene a Trapani, la mia famiglia è molto felice e questo mi permette di allenarmi ogni giorno con grande serenità. Sono contento del lavoro fatto con lo staff tecnico e sono consapevole di essere uno dei leader della squadra. Io sono a servizio del gruppo: se sarà necessario fare punti, lo farò, ma sarò altrettanto felice se riuscirò a mettere i miei compagni nelle condizioni di giocare bene. Per la prima di campionato ci sono sempre tante aspettative, non vedo l’ora di rivivere quelle emozioni che solo il campionato riesce a suscitare”.

About The Author

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *