Rifiuti, verso un nuovo contratto per il servizio quinquennale Dal primo aprile servizio affidato all’a.t.i. “Multiecoplastic con Ecoburgus”

Rifiuti, verso un nuovo contratto per il servizio quinquennale Dal primo aprile servizio affidato all’a.t.i. “Multiecoplastic con Ecoburgus”

La società Multiecoplastic srl di Sant’Agata Militello sostituirà la società Sager srl nella qualità di mandante della costituenda associazione temporanea d’imprese con la società Ecoburgus srl di Carini (mandataria).
Sarà questa A.t.i. a gestire il servizio rifiuti per il prossimo quinquennio nel comune di Mazara del Vallo.
L’affidamento del servizio decorrerà dal primo aprile 2020, nelle more della stipula del contratto, alle stesse condizioni contrattuali del precedente appalto Urega. L’importo di aggiudicazione, su base quinquennale, è di € 24.355.375,71 al netto del ribasso del 4,95% sull’importo a base d’asta di € 25.623.751,40 di cui € 522.933,70 per oneri della sicurezza non soggetti a ribasso e oltre IVA al 10% alle condizioni tutte previste nel capitolato speciale d’appalto del Piano di intervento dell’A.R.O. “Mazara del Vallo” all’interno dell’A.T.O. n.18 Trapani Provincia Sud.
E’ quanto stabilito dalla determinazione dirigenziale n. 123/2020 del dirigente del settore economico-finanziario del Comune di Mazara del Vallo Maria Stella Marino che, a seguito della rinuncia della società Sager, ha revocato l’aggiudicazione del servizio di “Raccolta e trasporti rifiuti urbani e speciali assimilati, spazzamento e servizi igiene pubblica nel comune di Mazara del Vallo”, nei confronti della costituenda a.t.i. tra Sager s.r.l. (mandataria subentrata alla Senesi s.p.a.), ed Ecoburgus s.r.l. (mandante). Con la stessa determinazione il servizio viene affidato, in favore della costituenda a.t.i. tra la Multiecoplast s.r.l. (nuova mandataria in sostituzione della Sager s.r.l. e subentrata alla Senesi s.p.a) ed Ecoburgus s.r.l.( mandante).
La vicenda, come noto, trae origine in attuazione della sentenza del CGA per la Regione siciliana n. 706/2019.
– Servizio attuale: il servizio è attualmente garantito in proroga, fino al 31 marzo 2020, dall’A.T.I. Tech Servizi/Icos/Ecoin (aggiudicataria prima della sentenza Cga). La proroga, disposta con ordinanza sindacale n. 35/2020, si era resa necessaria per evitare il blocco del servizio ed i conseguenti problemi ambientali e per la salute pubblica, nonostante la capofila Tech risulti in atto colpita da provvedimento interdittivo.
“Nonostante il momento – dichiara l’assessore comunale Caterina Agate – l’attività amministrativa prosegue senza sosta e di questo vanno ringraziati tutti i nostri dipendenti, a partire dalla dirigente che, seppur con nuovi strumenti di lavoro, continuano a garantire l’erogazione dei servizi essenziali. Questa nuovo contratto porterà ad una revisione complessiva del servizio di raccolta, ma ciò avverrà gradualmente. L’obiettivo è quello di non incorrere la prossima estate nelle criticità registrate in quella passata e garantire un servizio all’altezza di una città come la nostra”.
– Vista anche l’emergenza Coronavirus, si invitano i cittadini-utenti a proseguire in maniera disciplinata il conferimento dei rifiiuti in maniera differenziata utilizzando gli appositi mastelli domestici. Il servizio, come noto, è stato modificato temporaneamente solo per le frazioni di secco residuale i cui mastelli vanno collocati fuori dalle abitazioni o negli appositi spazi condominiali nelle serate, entro e non oltre le ore 21, di domenica, martedì e del giovedì in quanto la raccolta del secco per esigenze della discarica inizia alle ore 22. Resta fermo il calendario delle altre frazioni. Raccolta organico: lunedì, mercoledì e venerdì con esposizione mastelli dalla sera prima; multi materiale: martedì, giovedì e sabato; vetro: martedì.
comunicato stampa
Mazara del Vallo, 24 marzo 2020

About The Author

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *